Del Maya non si butta niente: 2012, buona fine (del mondo) e buon principio

GENNAIO Più zen del Dalai Lama, più mistico di Sai Baba: è Napolitano, il guru che tiene insieme un Paese con la sola forza della retorica, che a Capodanno ci saluta dall’ashram del Quirinale: «Siate fieri di voi: nessun altro popolo è mai stato così incredibilmente nella merda». Spiraglio di ottimismo nel messaggio del Papa: «Per kristiani zarà anno positifo, lo tice oroskopo ti Paolo Fox». Gli italiani si svagano in casa con sobri passatempi: il Memory dei ministri del governo Monti (nessuno riesce ancora a ricordare chi sono), lo Scarabossi (come Scarabeo, ma vince chi forma la parola più incomprensibile) e la Dama cinese (si gioca 20 ore al giorno in un seminterrato buio). Ma il Paese è in recessione: il 6 i Re Magi vengono visti in un «Compro oro, incenso e mirra» e la Befana lascia nelle calze un biglietto «ma andate a lavorare». Flop dei saldi: sulle vetrine i cartelli «meno 70%» si riferiscono solo al numero dei clienti. Cinema, muore il cinepanettone, inconsolabili i Neri Parenti; il Gatto con gli stivali sbanca i botteghini: «E se vi chiedono di chi è il film, dite che è del Marchese di Carabas». Sport, nuovo record di Federica Pellegrini, la regina del nuoto: riesce a cambiare quattro allenatori e tre fidanzati nel corso di una sola gara di 200 misti. Dilaga nel mondo la paura dell’Apocalisse prevista dai Maya proprio per il 2012. Secondo gli astrologi, l’unica entità cosmica in grado di fermare l’ecatombe planetaria (e qualunque altra cosa) è la politica italiana. Il calcolo si rivela esatto: appena insediata, la Commissione parlamentare sull’Apocalisse assegna a ogni membro uno stipendio di 8000 euro e chiede ai Maya di presentare domanda di fine del mondo allegando documentazione in triplice copia.

FEBBRAIO La recessione è così dura che a Carnevale ogni scherzo vale più della busta paga di un operaio, e anche Pantalone paga solo a 180 giorni. A far scompisciare l’Italia ci pensa una carnevalata davvero esilarante, l’opposizione della Lega Nord. Televisioni, si celebra l’asta per le frequenze; per placare Berlusconi gli viene lasciata la sua frequenza preferita: otto volte per sera. Evento mediatico del mese, il Festival di Sanremo, Gianni Morandi ripropone la coppia di vallette alla Baudo, una bruna romantica e una bionda focosa: Elsa Fornero e Susanna Camusso, con i loro battibecchi sul tema «sono più ingiusti 42 anni di lavoro prima di avere la pensione o 42 anni di disoccupazione prima di trovare un lavoro?» Atteso superospite, Adriano Celentano, cui la Rai ha promesso «Niente lacci e lacciuoli». Il suo medico: «Ma il catetere lasciateglielo». La moglie Claudia Mori assicura che il Molleggiato è tornato quello della via Gluck: «Va ancora a lavarsi giù nel cortile anziché in casa, perché è completamente rincoglionito». Sport, l’inchiesta sulle scommesse truccate scava nel passato e getta ombre anche sulla disfida di Barletta, sulla corsa di Ben Hur e sul derby Orazi-Curiazi, che dovrà essere ripetuto in campo neutro. Commissione Apocalisse, nuovo stop per i Maya: non sono i pianeti a doversi trovare sulla stessa linea, ma i dirigenti del Pd. Secondo gli astrologi più ottimisti l’evento si verificherà nel 3452.

MARZO La recessione è così grave che le rondini non tornano più al tetto per paura di pagare l’Imu e i rami degli alberi se la tirano da miliardari perché sono pieni di gemme. Si riparla del ponte sullo Stretto: anziché collegare la Sicilia con la Calabria non sarebbe meglio collegare entrambe con la civiltà? Valsusa, la polizia affronta gli attivisti no-Tav armati di sassi e bastoni: «Beati loro, noi dopo i tagli alle forze dell’ordine al posto dei lacrimogeni dobbiamo usare le cipolle.» Esteri, la primavera araba compie un anno, molti ragazzi che hanno manifestato nelle piazze del Nordafrica non sono riusciti a compierne venti. Ma secondo gli osservatori della Lega araba inviati in Siria è tutto a posto: i manifestanti non vengono massacrati negli orari della preghiera. Auto, Marchionne smentisce di voler portare la Fiat fuori dall’Italia: «Dove lo trovo un carro-attrezzi così grande?». Internet, sempre più presenti i Vip su Twitter, che permette di comunicare in 140 caratteri il pensiero del proprio addetto stampa. Mentre Federica Pellegrini viene rampognata dalla Cei per il suo stile troppo libero e i costumi troppo facili, si registrano i primi risultati del decreto Cresci-Italia: la penisola è aumentata di cinque centimetri sul confine francese, provocando un incidente diplomatico. Commissione Apocalisse, nuovi paletti ai Maya da Cgil-Cisl-Uil: «L’articolo 18 vieta di licenziare senza giusta causa corpi celesti in galassie con più di 15 dipendenti».

APRILE Pasqua, durante la Via Crucis al Colosseo papa Ratzinger si accascia grondando sangue: non per identificazione con Gesù, ma per un grosso calcinaccio cadutogli in testa. E’ il modo con cui Dio vuole dirgli che un figlio crocifisso non è una bella cos,a ma che dopo duemila anni Lui ci avrebbe messo una pietra sopra e preferirebbe non rivangare. La recessione è così grave che nei talk show progressisti dello Zambia si propone l’adozione a distanza di bimbi marchigiani, e la scena più torrida del nuovo video hard di Belen è quella in cui affetta un prosciutto. Il premier Monti assicura che al Paese per riprendersi bastano alcune riforme a costo zero; secca replica del cantante: «E quarche riforma a costo Venditti no?» Continua la crisi delle banche, che cercano canali alternativi per rastrellare denaro, come si intuisce dalla nuova mise degli impiegati: minigonna, zatteroni e push-up per le donne, passamontagna e pistola per gli uomini. Lavoro, in un anno la condizione dei giovani è precipitata: nel 2011 scaricavano app su iTunes, oggi scaricano frutta al mercato. Cinema, si gira una docu-fiction su Lapo Elkann, ma all’ora del ciak il protagonista non si presenta mai: «Mi hanno detto di andare sul set, però io non mi alzo mai prima delle nov». Maya, sull’iter dell’olocausto planetario pesa il ricorso dei cattolici della Commissione Apocalisse: «Possono essere distrutte solo le parti del mondo non impiegate per il culto».

MAGGIO A un anno dalla loro elezione, traballano i consensi dei supersindaci. La decisione di Giuliano Pisapia di destinare a ciclabili i marciapiedi e di pedonalizzare i cornicioni non convince i milanesi; ma sul suo piano antismog il Pdl è disposto a discutere: «Eliminare le Pm10 non ci interessa, ma a eliminare 10 pm ci stiamo eccome». A Napoli il piano di De Magistris di trasferire i rifiuti in Olanda funziona finché non si scopre che nelle migliaia di sacchi che ogni giorno arrivano al porto ci sono in realtà napoletani che vogliono espatriare a spese del Comune. La recessione è così grave che la Rai riduce il palinsesto a un palindecimo e La7 è ridotta come Lampedusa: continuano gli sbarchi di comici e giornalisti di sinistra con lo status di perseguitati. Illusi di trovare audience e talk-show per tutti, sopravvivono adattandosi ai lavori più degradanti: bambinaie in Sos tata, sguatteri in Cuochi e fiamme e perfino ospiti di Alain Elkann in Bookstore. Politica, tutti i partiti sono convinti che la ripresa sia vicina: «Ancora qualche mese e potremo riprenderci tutto». Cinema, alla mostra del cinema di Cannes imprevisto omaggio ai cinepanettoni, che secondo i francesi sono un omaggio a Monicelli: «Basta vederne uno per volersi buttare dalla finestra». Sport, Federica Pellegrini viene vista entrare in un albergo con il fidanzato e uscirne mezz’ora dopo con l’allenatore: «Mi sto preparando per la staffetta». Apocalisse Maya, i medici obiettori di coscienza annunciano il boicottaggio della fine del mondo perché potrebbe uccidere migliaia di embrioni nel grembo delle madri.

GIUGNO In Polonia partono gli Europei di calcio, ma, per volere del premier Cameron, l’Inghilterra non ci sarà: «E’ contro gli interessi nazionali giocare contro squadre che possono farci gol». La competizione mette in luce le differenze nell’Eurozona: i giocatori greci hanno la maglia dipinta sulla pelle e scendono in campo con un solo paio di scarpini che si passano l’un l’altro durante la partita; la Svizzera, quando il pallone finisce nella sua area, si rifiuta di restituirlo invocando il segreto bancario; la Germania vuole un portiere tedesco anche nella porta dell’altra squadra. Gli azzurri di Prandelli si fanno onore, anche se, per ordine di Monti, a fine partita, invece della casacca, devono vendere agli avversari dei Btp. Italia, gli studenti affrontano l’esame di maturità, tradizionale rito di passaggio dall’adolescenza all’inutilità. I migliori escono con 100/100, i più intelligenti direttamente con la valigia e un biglietto per un Paese sviluppato. A causa della recessione, il pane è così caro che nelle gioiellerie non vedi più diamanti tagliati a rosetta, ma rosette tagliate a diamanti. Gossip, figlia in arrivo per i principi di Galles: grazie a una nuova legge, anche una femmina potrà regnare dopo Elisabetta, Carlo e William, se riuscirà a campare fino a 170 anni. Contro l’Apocalisse Maya si schierano anche i tassisti romani, secondo cui la distruzione della Terra è tutta una manovra per liberalizzare le licenze su Nettuno.

LUGLIO A Londra si inaugura la XXX Olimpiade: la delegazione italiana è interamente composta da Federica Pellegrini insieme ai suoi fidanzati e agli allenatori in carica. Nel calcio spopola la nazionale olimpica del Brasile, i cui atleti sono degni della sesta potenza economica mondiale: Quatrinho, Soldinho, Listinho, Dané, Affarel, Zè Pil, Joao Dineiro, Financao, Exportao, campioni che segnano su azione, su obbligazione e su titoli. Ma la recessione infuria anche a Olimpia: la squadra azzurra di sollevamento pesi è composta solo di pensionati. «Stanno sopportando da soli tutto il carico della crisi mondiale», spiega il massaggiatore, «per loro reggere un manubrio da due quintali è una bazzecola». Moda, sulle spiagge impazza un nuovo costume, il «Mario Monti»: copre a malapena le vergogne e sembra sempre sul punto di cadere. ma esalta le forme maschili perché fa due coglioni così a tutti. Musica, il tormentone dell’estate è Romantic Love della popstar Rihanna, lanciato su Youtube con un video in cui la cantante, vestita da kapò trans, mima atti di sodomia coprofila su un chierichetto minorenne. Disgustati i commenti dei fan: «E’ ingrassata!» Commissione per l’Apocalisse, gli ordini professionali fanno muro: i Maya non erano iscritti all’Albo dei Profeti di Sventure, perciò le loro previsioni non hanno alcun valore legale.

AGOSTO Il mese consacrato alle vacanze si apre con l’eterno dilemma degli italiani: meglio il mare di guai o la montagna di debiti? In realtà la recessione è così biblica che a Ferragosto, anziché il consueto Esodo, sulle strade italiane si vedono il Levitico, il Deuteronomio e le Lamentazioni. Solo le celebrità della tv e della politica possono permettersi ferie di lusso: Crozza va alle isole Maurizius, Frizzi alle Fabrizius, Scilipoti alle Canaglie. Berlusconi passa le vacanze in famiglia perché è un uomo all’Antigua, ed è fiducioso sulla situazione economica dei connazionali: «Quando gli italiani dicono di essere in braghe di tela intendono dire scherzosamente che vanno alle Bermuda». Il governo non va in vacanza: Mario Monti, con i piedi a bagno in un catino, resta a palazzo Chigi a far quadrare i conti, assistito dal ministro Giarda che, muovendo le orecchie, consente un notevole risparmio sull’aria condizionata. Gli incendi distruggono ettari di bosco: gli alberi hanno ignorato le direttive del ministro dell’Ambiente, che dopo aver tagliato i fondi per la prevenzione, aveva invitato gli alberi a stipulare una polizza antincendio. Gossip, brutto momento per Federica Pellegrini. viene abbandonata dall’allenatore per gelosia e dal fidanzato che chiedeva un aumento di stipendio. O viceversa. L’Apocalisse dei Maya viene respinta unanimemente anche dai sindacati degli insegnanti: «Nei programmi scolastici c’è la scoperta dell’America, le popolazioni precolombiane sono facoltative».

SETTEMBRE Riaprono le scuole, agli studenti giunge il commosso augurio di Napolitano: «La parola d’ordine nella scuola sia impegno: ecco perché abbiamo portato banchi e lavagne al Monte di Pietà». I docenti sono irrequieti: da dieci mesi all’Istruzione c’è Profumo, sarebbe ora di vedere anche il pro-arrosto. Nuove polemiche sul Crocifisso nelle aule: sta lì da ottant’anni e di religione gli studenti non sanno un cazzo, non sarebbe ora di licenziarlo per scarso rendimento? Boom di iscrizioni negli istituti tecnici, che dànno la speranza di trovare un giorno un posto al governo. Renzo Bossi inaugura la prima scuola padana con un solenne discorso: «I a, i bi, i ci», poi lo avvertono che sta leggendo l’elenco delle sezioni. Ma la recessione non molla: ormai quando tenti prelevare al Bancomat sul display appare la scritta «Raus! Raus!» in lettere gotiche e l’Italia riesce a pagare gli interessi sui Bot solo vendendo ai cinesi la Cascata delle Marmore, Riccardo Muti e la ricetta degli struffoli. Roma, nuove prospettive di lavoro per i giovani grazie all’istituzionalizzazione della Banda della Magliana, ormai giunta alla terza generazione: non essendo riuscito a sconfiggerla in 40 anni, lo Stato ne fa un corpo come polizia e Fiamme gialle. Alemanno nel mirino anche per il nuovo monumento dedicato a Cossiga: non solo pende a destra, ma appena inaugurato comincia a calunniare i monumenti di Moro e Pertini. La buona notizia viene dalla Commissione per l’Apocalisse: anche i notai si oppongono all’ecatombe in quanto i Maya l’avevano citata in una scrittura privata ma non avevano fatto autenticare le firme.

OTTOBRE La recessione è così grave che gli alberi non perdono le foglie ma le mettono via per il prossimo anno, e riusciamo a pagare gli stipendi ai dipendenti pubblici solo cedendo alla Merkel il Lago di Garda, la Colonna Traiana e il numero di cellulare di Raul Bova. Il ministro del Welfare vara una nuova legge per aiutare le donne a conciliare famiglia e lavoro: anche ottantenni e bambini lavoreranno otto ore al giorno. Il ministro della Difesa Terzi vuole far rientrare in Italia le truppe italiane in Afghanistan, ma riceve un cortese rifiuto: «No grazie, ci sentiamo più al sicuro qui». Tivù, quest’anno niente Grande Fratello, per vedere una dozzina di cialtroni spudorati che sparano cazzate per compiacere i fan basta una puntata di Ballarò con Bersani, Alfano e Di Pietro. Terrorismo, i ministri continuano a ricevere lettere con proiettili e allegate le istruzioni per montare e caricare una pistola: si sospetta la colonna Ikea delle Br. Intanto Equitalia rivendica le buste con cartelle esattoriali recapitate nelle sedi degli anarchici. Agricoltura, anche quest’anno la vendemmia è possibile solo grazie al lavoro di migliaia di immigrati: il vino avrà un caratteristico retrogusto sfruttato. Halloween, I ragazzini seminano il panico fra gli adulti con il caratteristico ritornello: «Dolcetto o default?» La Commissione per l’Apocalisse Maya si concede un mesetto in Messico a spese dello Stato «per documentarsi».

NOVEMBRE La disoccupazione dilaga, nonostante le grandi opere promosse dal governo Monti: solo la messa in sicurezza di Pompei occupa da sola migliaia di senzalavoro, usati come puntelli per le domus pericolanti, e altrettanti vengono piantati a mo’ di alberi sulle colline a rischio frana, con il compito di trattenere le zolle durante le pioggie autunnali. La crisi è così grave che quest’anno, anziché andare a trovare i defunti, ci limitiamo a mandargli un sms; eppure l’unica liberalizzazione riuscita è quella dei cimiteri: all’interno dei centri commerciali ora ci sono i para-cimiteri, dove puoi farti seppellire anche senza ricetta medica. Ma le misure «cresci-Italia» del governo, tra cui spargere di letame i bilanci delle aziende e potarli quando c’è luna piena, non dànno risultati. Elezioni Usa, il candidato repubblicano che corre contro Obama è un grizzly, mentre a sfidare la Clinton per la vicepresidenza è Sarah Palin. Il ticket non convince gli elettori: è prudente affidare a un essere aggressivo e irragionevole un ruolo delicato come la vicepresidenza? Gossip, Paparazzata la Pellegrini col nuovo fidanzato al Lidl, dove approfitta di una promozione sugli allenatori a doppio velo. La pietra tombale sull’Apocalisse Maya la mette la ‘ndrangheta: si tratta solo di una minaccia messa in giro da un cartello perdente del narcotraffico messicano. Se l’Apocalisse la predicono i clan di San Luca allora sì che bisogna cagarsi sotto.

DICEMBRE Scienza, un’equipe di fisici dimostra che lo spread è sempre stato immobile, è l’Europa ad andare sù e giù, scoperta che frutta agli scienziati il Nobel per l’Economia, quello per la Fisica e un bel «vaffanculo» dagli europei tutti. La recessione non dà tregua: a Caserta a un concorso per due posti da mendicante si presentano in 2500, mentre un commesso di libreria licenziato in tronco minaccia di farsi saltare le cervella leggendo d’un fiato l’ultimo libro di Fabio Volo. A Milano dieci edili lasciati a casa salgono su un tetto e minacciano di non buttarsi giù, se no sembra un normale incidente sul lavoro e non li caga nessuno. Anche le future mamme sono sempre più pessimiste: invece dell’amniocentesi, chiedono l’outlook dei nascituri alle agenzie di rating, per prevenire la sindrome di Downgrade. Il governo è certo che per l’Italia la rinascita è dietro l’angolo: il problema è che si tratta di un angolo giro, pari cioè a 360 gradi, e non ne usciremo mai, e non c’è governo tecnico o elezioni che tengano. L’unica speranza di cambiamento sarebbe l’Apocalisse Maya. Ma la Commissione sull’Apocalisse, grazie al decreto di fine anno «Mille e non piu Milleproroghe» ha rimandato sine die tutte le apocalissi, fra gli applausi dell’umanità.

Ma in Italia qualcosa in questo fatale 2012 è cambiato. Federica Pellegrini si è data al ping pong. Ed è single.

Sarà tutto vero: previsioni 2011 per fasciarci la testa prima che ce la rompa un finanziere/2

canalis.jpg
LUGLIO
La maggioranza-blob inghiotte Roberto Giacobbo, accorso a filmarla per una puntata di «Voyager». Scienziati sorpresi: «Allora non è del tutto sprovvista di cervello». La ripugnante entità sfonda le finestre di Montecitorio e deborda nel centro di Roma, paralizzando il traffico. I tassisti: «Sai che novità». Wikileaks, le ultime rivelazioni riguardano il passato comunista del presidente Napolitano. Stupiti i suoi ex compagni del Pci Armando Cossutta e Pietro Ingrao: «Comunista Giorgio? Impossibile, ce ne saremmo accorti». In crescita il gradimento di Silvio Berlusconi grazie ai suoi famosi sondaggi col rialzo. Salgono anche le temperature: i comuni raccomandano ai vecchietti di uscire di casa solo nelle ore più calde e assolate, in modo da ridurre le spese per l’assistenza domiciliare il prossimo autunno. Cronaca, una quindicenne scompare da casa in Puglia, i parenti hanno un alibi di ferro: «Stavamo ammazzando sua cugina». Media, Augusto Minzolini ripercorre le orme di Julian Assange: si tromba due svedesi senza preservativo. Teatro, Elisabetta Canalis non reciterà nel Giardino dei ciliegi di Cechov: «Sono allergica ai pollini».
Beni culturali, crollano i Mercati Traianei, il ministro Bondi allarga le braccia: «Non mi sorprende, oggi gli unici mercati che tengono sono quelli asiatici.»

Continue reading »

Sarà tutto vero: previsioni 2011 per fasciarci la testa prima che ce la rompa un finanziere/1

amleto.jpg
GENNAIO
Impossibile commentare il messaggio del Capo dello Stato: a causa del perdurante caos nel digitale terrestre, chi ha cercato le reti Rai alle 20.30 ha visto, a seconda delle regioni, un’asta di vasi cinesi, un cartone delle Winx o una partita dei Toronto Raptors. Nel suo augurio urbi et orbi il Papa affida l’Italia a Dio, ma Lui fa sapere che se deve salvare un paese cattolico nei guai preferisce l’Irlanda, più simpatica e meno cagacazzo. Napoli, i soldati inviati a liberare la città dai rifiuti chiedono il trasferimento in Afghanistan: «I talebani hanno tanti difetti, ma fanno la raccolta differenziata». Wikileaks, gli hacker di Assange mandano in tilt il sito di Trenitalia: finalmente si riesce ad acquistare on line un biglietto del treno. Politica, Berlusconi annuncia che il Pdl non cambierà nome («E’ inutile, tanto la polizia ha in archivio le sue impronte digitali»), ma che la maggioranza si allargherà, basterà farla indossare un paio di giorni a Giuliano Ferrara. Sintomi inquietanti fanno pensare che la prossima economia europea a crollare sarà la nostra: molti Btp a dieci anni, per rendere qualcosa ai loro proprietari, sono costretti a battere il marciapiede. Gossip, rimandato il matrimonio Clooney-Canalis: il sacerdote è stato colpito da un pianoforte piombato dal cielo.
Cultura, crollano le Terme di Caracalla, il ministro Bondi minimizza: «Per le cure termali c’è sempre Fiuggi».

Continue reading »

2010, un nano vissuto pericolosamente! Previsioni psicolabili per guardare al futuro comodamente sedati (quarta parte)

OTTOBRE
Politica, sempre più fantasiosi i «legittimi impedimenti» che tengono Berlusconi lontano dai suoi processi: «Sto insegnando tennis a Roger Federer», «Steve Jobs mi ha chiesto aiuto, non gli si accende l’iPhone», e perfino «Sono impegnato a risolvere i problemi del Paese». Autunno caldo sul fronte del lavoro: gli operatori dei call-center, in agitazione da mesi, chiedono un intervento al ministro del Lavoro Sacconi, che gentilmente risponde: «Buongiorno, sono Maurizio, in che cosa posso aiutarvi?» e gli suggerisce di mandare un fax. Fiat, i dipendenti di Termini Imerese, minacciato di chiusura, lanciano un ultimo disperato appello al moghul indiano dell’automobile: «Sos Tata», ma anziché Ratan Tata sbarca in Sicilia Tata Lucia, l’energica nanny della Sette, che obbliga Marchionne a passare più tempo con i suoi operai e a leggergli una favola prima di dormire. Trenitalia, si fermano i ferrovieri affiliati all’Orsa, ma non si tratta di sciopero: stanno semplicemente andando in letargo. Malpensa, esplode la protesta degli addetti alla sicurezza: Belen Rodriguez si rifiuta di ballare nella macchina del body scanner. Incrociano le braccia anche gli psicolabili contro la reintroduzione la camicia di forza…

Continue reading »

2010, un nano vissuto pericolosamente! Previsioni psicolabili per guardare al futuro comodamente sedati (terza parte)

LUGLIO
Nell’Anno europeo della lotta alla povertà, il nostro governo si distingue per l’impegno: «Abbiamo già steso un bel po’di poveri, a fine anno li manderemo tutti kappaò». Il ministro Tremonti vara la nuova social card con i bordi seghettati, da usare nei supermercati per ottenere generi di prima necessità: basta puntarla alla gola della cassiera. La temperatura sale, ma per sentirsi gelare si può sempre entrare in una banca e chiedere un prestito. Torna la zanzara tigre, quest’anno ancora più aggressiva: invece del solito punngiglione presenta una micro-miniatura del duomo di Milano. Ma nulla può incrinare la Summer of Love di Silvio Berlusconi: con un romantico bigliettino, invita l’opposizione a un appuntamento notturno sulla spiaggia, alla magica luce di un falò acceso con la Costituzione. Il Pdl sospetta che il premier abbia secondi fini, ma D’Alema rassicura: «Semmai secondi Schifani.» Gli italiani pensano alle ferie, ma la ricerca non va in vacanza: con i fondi che riceve dallo Stato non può permettersi nemmeno una gita fuori porta…

Continue reading »

2010, un nano vissuto pericolosamente! Previsioni psicolabili per guardare al futuro comodamente sedati (seconda parte)

APRILE
Su Internet fioccano i «pesci», tra i più cliccati un filmato che mostra Fabrizio Corona rapito da un commando di trans alieni sotto gli occhi del Gran Maestro dei Templari in un bar gestito da Elvis Presley. Solo un dettaglio smaschera il pesce d’aprile: Corona è completamente vestito. Berlusconi torna in Abruzzo a un anno dal sisma e indica con orgoglio i risultati della ricostruzione: «Guardate il mio naso, è tornato uguale a prima.» Nel Venerdì Santo la Via Crucis fa rivivere ai cristiani il calvario dell’uomo deriso, vessato e abbandonato; negli altri giorni dell’anno basta prendere un treno. Esteri, è di nuovo allarme attentati, dopo che un giovane musulmano viene bloccato su un volo Londra-New York con dell’esplosivo: tetranitrato di pentaeritrite, una sostanza finora nota soprattutto come scioglilingua. La polizia inglese si giustifica: «Le maglie dei controlli erano strette, ma lui l’esplosivo l’aveva nei pantaloni». Secondo gli esperti, Al Qaeda si è trasformata, oggi è un franchising con filiali ovunque, punti di forza il fai da te, l’attenzione al cliente e il menù bambini a un euro: la riforma si deve all’erede di Osama, l’imam svedese Hussein bin Ikea…

Continue reading »

2010, un nano vissuto pericolosamente! Previsioni psicolabili per guardare al futuro comodamente sedati (prima parte)

GENNAIO
Paura durante il messaggio di San Silvestro del capo dello Stato: uno psicolabile si introduce nello studio di Napolitano mentre loda lo spirito civile e il coraggio del popolo italiano. «E poi il pazzo sarei io,» sghignazza lo squilibrato, mentre I corazzieri lo trascinano via. La gente guarda al balcone di Piazza San Pietro in cerca di una parola di speranza, ma ci trova solo Benedetto XVI. Come ogni anno, il pontefice affida l’Italia alla Madonna, ma la Vergine ne ha le palle piene di assistere gratis un paese di anziani rincoglioniti e litigiosi, e pretende un contratto regolare con contributi e tutto. La crisi economica è così grave che l’Epifania, invece delle feste, si porta via le calze. Ma la politica ha un’altra priorità: cambiare il clima d’odio sfociato nell’aggressione a Berlusconi con uno che sfoci nell’aggressione a Di Pietro. Pd incerto sul da farsi: porgere la mano al premier o porgergli direttamente il culo, come propone D’Alema? Cronaca, niente rimborso per i passeggeri intrappolati per ore sui treni gelati nei giorni prima di Natale: in compenso riceveranno tutti il Rimb Orso, un simpatico peluche-gadget con la faccia di Mauro Moretti, ad di Trenitalia, che ti mostra il dito medio…

Continue reading »

Duemilaotto, mi butto di sotto! Previsioni sfasciste per fasciarsi la testa in tempo/6

NOVEMBRE
Halloween, i teenager aggiornano i travestimenti horror: ai costumi da strega e da scheletro si aggiungono quelli da anestesista dell’ospedale di Vibo Valentia, da barile di petrolio, da meningococco e da dirigente della Thyssen-Krupp. Due novembre, gli italiani sono così mogi e lagnosi che i defunti li pregano di starsene a casa loro e non venire a rompere i maroni anche al cimitero. Politica, Veltroni chiarisce il motivo per cui Giuliano Ferrara è un interlocutore credibile per dialogare con la Chiesa: «E’ un cinico farabutto, ma stazza come la cupola di San Pietro». Election day negli Usa, Hillary Clinton sfida il repubblicano McCain, l’eroico veterano del Vietnam: «Via le truppe dall’Iraq – ha proclamato nel suo ultimo comizio -, dobbiamo ancora finire il lavoro con i Vietcong». L’unico sicuro di andare alla Casa Bianca è Barack Obama: è stato appena assunto come nuovo ragazzo del lift…

Continue reading »

Duemilaotto, mi butto di sotto! Previsioni sfasciste per fasciarsi la testa in tempo/5

SETTEMBRE
Mostra del Cinema di Venezia, anteprima di «Pirati dei Caraibi 4: l’Isola del Tesoretto»: Jack Sparrow, sotto le mentite spoglie di Tommaso Padoa Schioppa. stavolta deve recuperare il fantasmatico extragettito fiscale 2008, destinato a salariati e incapienti, ma dovrà fare i conti con la Filibusta degli industriali e la perfidia del Gubiernador Almunia, che vuole obbligarlo a usare il tesoretto per ripianare il debito pubblico italiano. Napoli sempre paralizzata dai rifiuti, in particolare due: quelli di Bassolino e della Jervolino di abbandonare le rispettive poltrone. I sacchi di monnezza costretti a emigrare al Nord: «Qui non c’è futuro, in Germania invece troviamo un ottimo lavoro nel campo risorse energetiche». Salsomaggiore, Miss Italia all’insegna del buon gusto: niente inquadrature del “lato B” delle concorrenti, i giurati dovranno valutarlo con la classica mano-morta…

Continue reading »

Duemilaotto, mi butto di sotto! Previsioni sfasciste per fasciarsi la testa in tempo/4

LUGLIO
Un branco di anziani parlamentari viene ritrovato affamato e ululante sulla Roma-Orte: sono i senatori inutilmente acquistati da Berlusconi a Natale per far cadere Prodi, abbandonati dal loro insensibile padrone in partenza per le ferie. Secondo i dati pubblicati dal Giornale, l’Italia non è mai stata così in rovina dai tempi dei Visigoti, il nostro Pil è inferiore a quello del Gambia e gli italiani ammazzano le mogli solo perché le scambiano per il ministro Bersani. In realtà, grazie alle campagne d’odio sferrate dal Cavaliere e da Beppe Grillo, il governo è più stabile che mai: ha così paura di essere linciato dalla folla che non metterà naso fuori da palazzo Chigi fino al 2021, quando, forse, la popolazione italiana conterà un numero di scrittori noiosi e registi autocompiaciuti sufficiente per far vincere le elezioni al Partito Democratico di Veltroni…

Continue reading »